Seconda visita di monitoraggio del progetto

LIFE Drylands News

Nel mese di ottobre abbiamo ricevuto la periodica visita della monitor inviata dall’Unione Europea per supervisionare il progetto e per supportarci nella sua realizzazione.

Due giorni intensi, ma molto interessanti, per confrontarci con tutti i partner e condividere lo stato di avanzamento delle diverse attività: monitoraggi, azioni concrete nelle aree di intervento, divulgazione e comunicazione, education, pubblicazioni, networking, prossime scadenze, appalti, contratti e aspetti amministrativi.
La prima giornata (martedì 19) si è svolta in presenza al Parco del Ticino presso il Centro Parco ex Dogana Austroungarica Loc. Tornavento, Lonate Pozzolo (VA), mentre la seconda (mercoledì 20) online su piattaforma Zoom.

Riunione tecnica (ph. G. Gheza)

È stata anche l’occasione per sperimentare insieme alcuni strumenti e materiali del kit didattico che sarà presto disponibile per i visitatori dei Parchi partner del progetto.

Kit didattico “Io abito, tu abiti, egli Habitat – Discovery kit” (ph. G. Gheza)

Non potevano infine mancare le visite ai siti ZSC Ansa di Castelnovate (H2330 e H6210) a Vizzola Ticino e Brughiera del Vigano (H4030) a Golasecca, in cui sono già state avviate le azioni di intervento, per vederne lo stato di avanzamento e i primi risultati.

Ansa di Castelnovate (ph. S. Dorigotti)

Brughiera del Vigano (ph. S. Dorigotti)

DrylandsPeople: il gruppo di lavoro (ph. G. Gheza)

 

🔍 PILLOLA DI APPROFONDIMENTO

La sigla ZSC è l’acronimo di Zone Speciali di Conservazione. Si riferisce ai siti che fanno parte della Rete Natura 2000, rete ecologica europea. Sono quindi zone protette dall’Unione Europea.
Per ulteriori informazioni visitate il sito del Ministero della Transizione Ecologica QUI

 

GALLERY

Cornici presenti nel kit didattico (ph. P. Berera)

Uso di lenti contafili (ph. P. Berera)

Lichene terricolo del genere Cladonia ritrovato nel sito ZSC dell’Ansa di Castelnovate (ph. G. Gheza)

Realizzazione di mapstick (ph. G. Gheza)